Jesse Manley – A Gothic Folktale

05_CD_Jesse-ManleySipario. Si abbassano le luci della sala. Una figura in abiti di foggia antiquata si rivolge alla platea, stagliandosi nel fascio di un riflettore: “Ladies and gentlemen, welcome to A Gothic Folktale”.
Inizia così l’opera seconda di Jesse Manley, alfiere della scena cantautorale di Denver: portando direttamente ad assistere all’esibizione di un circo d’altri tempi. Gli strumenti si accordano, il silenzio si carica di attesa. Le corde di un banjo vanno a tessere la trama con il loro suono antico. Ed ecco contrabbasso, percussioni, pianoforte, clarinetto e violino comparire in scena come i cantori della storia. La voce parla delle ali nere di un corvo e di un albero vestito di candele. Parla di una pioggia di stelle e del compiersi di un gioco fatale: “A tale of a love most surely to fail/ And the ones who had set them free”.
“A Gothic Folktale” non è semplicemente una raccolta di canzoni. È un racconto, una rappresentazione teatrale, un balletto, uno spettacolo di illusionismo. Tutto sullo stesso palcoscenico.

Continua a leggere su OndaRock

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...