The Weather Machine – Peach

In Oregon ci sono più di 180 parchi naturali. Slater Smith li ha attraversati tutti. Lo scopo: girare il video di uno dei brani del precedente disco targato The Weather Machine, “Back O’er Oregon”. Ma, nel bel mezzo del viaggio, ecco l’imprevisto: il filmato fatto nel parco precedente si è rovinato. Bisogna tornare indietro. Più di 600 chilometri in un giorno. “A parte i boschi, l’unica cosa che attira l’attenzione lungo l’autostrada 42 sono i continui cartelli stradali che indicano la distanza da Roseburg. Che, per inciso, è considerata la peggiore piccola città di tutto l’Oregon”. Per Smith c’è un solo modo di sopravvivere al viaggio: scrivere una canzone.

Nasce così “How To Get To Roseburg”, una cavalcata western con addosso il profumo degli Wilco, in cui Smith immagina di mollare tutto e fermarsi a vivere proprio a Roseburg, barattando lo slancio del conquistatore con la saggezza di un re filosofo: “Nobody calls it heaven, but I think that I might try”. Lo spirito di “Peach”, il nuovo album degli Weather Machine, in fondo è tutto qui: nell’indole un po’ picaresca di una canzone inventata lungo un nastro d’asfalto in mezzo al nulla. Un’indole alimentata in maniera decisiva dal lungo rodaggio dal vivo durante i due anni trascorsi da “The Weather Machine”: “Il disco precedente l’abbiamo realizzato con delle canzoni che ero abituato a suonare senza band”, spiega Smith, “quindi aveva molto più l’atmosfera di un songwriter circondato da un gruppo che costruiva le canzoni. Da allora abbiamo suonato un sacco insieme, per cui la nostra scrittura adesso è meno incentrata su di me ed è più collettiva”.

Continua a leggere su OndaRock

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...