Wearyland – S/t

Una doppia linea su un test di gravidanza. Due parole su cui la voce sembra inciampare: “Sono incinta”. Di istanti così, capaci di segnare lo spartiacque di una vita, non si può preventivare nulla. A volte serve solo lasciar parlare il silenzio.
Deve averlo pensato anche Alain Quateau, quando ha chiuso alle sue spalle la porta della camera da letto per restare da solo con la notizia appena ricevuta. Gioia e paura confuse insieme. Quasi senza rendersene conto, si è ritrovato una chitarra tra le mani. E ha cominciato a scrivere una canzone, un dialogo silenzioso con una figlia non ancora nata.

Vent’anni dopo, quella bambina è diventata ormai una giovane donna. Si chiama Maaike, che in Belgio non è altro che un diminutivo di Maria. Il padre, da allora, non ha più smesso di scrivere canzoni. Anzi, ha cominciato a cantarle insieme alla figlia. Finché, in una calda notte estiva a Barcellona, l’ha convinta a salire su un palco insieme a lui.
Quella sera, tra il pubblico, c’erano anche il suo vecchio amico Lieven Scheerlinck (meglio noto come A Singer Of Songs) e Mabel Alonso, freschi di inaugurazione della loro etichetta discografica Son Canciones. “Alla fine del concerto ci siamo guardati. Avevamo tutti e due le lacrime agli occhi. Non abbiamo avuto bisogno di parlare di metterli sotto contratto. È semplicemente successo, quando quella notte Maaike ha guardato timorosa la platea e suo padre le ha sorriso come per dire che tutto sarebbe andato bene…”.

Continua a leggere su OndaRock

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...